La lingua bugiarda

Anche la frequente lamentela che le lingue sono fondamentalmente intraducibili, è superflua. Si dice che la parola Tedesca Gemuet si sottrae alla traduzione così come la parola francese esprit o la parola anglo-americana business. Argomentazioni dilettantesche di questo tipo sono, oltre che inutili, irritanti. Anche le parole Feuer, rue, car sono intraducibili. Nessuna parola è traducibile. Generalmente, infatti, non dobbiamo tradurre parole. Dobbiamo tradurre frasi e testi. Non importa se i significati lessicali delle parole di solito non coincidono nelle diverse lingue. Tanto nel testo sono importanti i significati testuali e quelli si possono sempre adattare, basta solo sistemare opportunamente il contesto. In linea di principio i testi sono dunque traducibili. Ma allora le traduzioni mentono? Ci si può attenere a questa regola: le parole tradotte mentono sempre, i testi tradotti mentono solo se sono tradotti male.

Harald Weinrich, La Lingua Bugiarda

Stampa